Chiamaci: 058 387 75 60

Tignola fasciata (Plodia interpunctella)

Tignola fasciata

Presenza: granai, magazzini, sili, mulini, abitazioni.

Ci rallegriamo già s’in d’ora della vostra richiesta.

Nutrimento

frutta secca, noci, cioccolata, cereali e prodotti a base di cereali nonché numerosi altri prodotti vegetali.

Danni

ingestione, contaminazione da attività di tessitura ed escrementi. Anche danneggiamenti a collezioni di oggetti animali e vegetali.

Aspetto

Uovo: bianco, ovale (circa 0,5 mm x 0,3 mm), a rilievo reticolare, colloso.

Larva: L1: da 1 a 1,5 mm, adulta da 14 a 17 mm. Colore a seconda del nutrimento biancastro, verdastro, rossastro. Capsula della testa e corazza della nuca di color marrone.

Crisalide: da 6 a 8 mm.

Imago: Apertura d’ali da 15 a 20 mm. Ali anteriori di color grigio argento all’interno, rossastro o bronzo all’esterno, separate da una striscia nera. Ali posteriori di color grigio.

Sviluppo

per i periodi di sviluppo dei differenti stadi a termperature variabili, si possono indicare i seguenti valori (differenze possibili in funzione del nutrimento):

  • 20°C: uovo 8 giorni, larva 50 giorni, crisalide 16 giorni = 74 giorni complessivamente
  • 25°C: uovo 5 giorni, larva 28 giorni, crisalide 9 giorni = 42 giorni complessivamente
  • 30°C: uovo 3 giorni, larva 20 giorni, crisalide 7 giorni = 30 giorni complessivamente

Normalmente si presentano 5 stadi larvali, il cui numero può però raggiungere anche 7.

A temperatura ambiente, la durata di vita della farfalla va dalle 2 alle 3 settimane.

Biologie e comportamento

Dopo l’accop-piamento ed il periodo di preovoposizione, la femmina depone già a qualche ora o giorno dalla sgusciatura da 200 a 400 uova circa sul nutrimento, la quantità giornaliera diminuisce rapidamente.

Le larve mangiano mentre tessono cintinuamente soprattutto negli strati esterni del nutrimento. Al termine della nutrizione succede una fase di migrazione, che può durare da 3 x 10 giorni a seconda della temperatura, delle larve adulte in cerca di luoghi per la metamorfosi, e cioè di fessure o altri posti protetti. Nel bozzolo, le larve possono entrare in una fase di diapause che può durare alcuni mesi. Tale diapause può essere provocata da temperature basse, brevi periodi di chiarezza o una forte densità delle popolazione.

Ecologia

Temperatura: la tignola fasciata del grano non è molto sensibile alle temperature basse. Essa è in grado di sopportare vali intorno e inferiori a -10°C per un paio di giorni: quindi una ibernazione in depositi non riscaldati risulta senz’altro possibile. Nella gamma superiore, temperature leggermente superiori a 30°C possono già ridurre le attività vitali.

Umidità: un’umidità elevata e soprattutto la presenza di acqua potabile possono prolungare la durata di vita delle farfalle ed aumentare la fertilità delle stesse.

Le nostre politiche cookie vengono utilizzati solo per l'esperienza utente migliorata .