Chiamaci: 058 387 75 60

Le cimici dei letti stanno avanzando verso le nostre camere

Le cimici dei letti stanno avanzando verso le nostre camere

Comunicato stampa 2016-06-14 09:25

Bettwanzen bekämpfen im Schlafzimmer

14 Giugno 2016 – Per molto tempo le cimici dei letti erano considerate bandite dai nostri materassi. Oggi gli esperti stanno notando un forte aumento di questi sgradevoli parassiti nell'ambiente umano. Non di rado il signore e la signora Schweizer hanno portato con sé come souvenir dalle ferie queste minuscole sanguisughe. La loro resistenza ai pesticidi ha permesso, a questi insetti bruno rossastri, di proseguire indisturbati la loro marcia trionfale. A ciò si è aggiunta la mancata conoscenza della popolazione su questi mordaci seccatori, tantomeno, su come farla finita.

I piccoli vampiri sono grandi solo quattro, cinque millimetri. Il loro corpo è ovale. Le cimici del letto non hanno ali, tuttavia hanno zampe e appendici boccali forti. Chi si stupisce? Il sangue umano è il loro pasto preferito. Durante il giorno si nascondono nelle crepe, nelle apparecchiature elettriche, dietro i battiscopa, nei telai dei letti o sotto i tappeti. Solo di notte i bestiali coinquilini escono dal loro nascondiglio. Attraverso questo stile di vita per i profani non è facile determinare la presenza di un'infestazione da cimici dei letti. Se si suppone la presenza di questi visitatori notturni nella propria casa, bisogna reagire prontamente. Questo aumenta notevolmente le possibilità di avere successo nel trattamento.

L'analisi dell'infestazione è materia degli specialisti

Chi desidera liberarsi in maniera permanente degli sgraditi ospiti, necessita innanzitutto di un'analisi dell'infestazione. Essa viene sempre compiuta da uno specialista, ad esempio attraverso un disinfestatore antiparassitario di Anticimex. Il rapporto indica con precisione, quali camere sono state colpite dalle cimici dei letti e quanto la struttura dell'edificio e l'impianto elettrico e di riscaldamento hanno contribuito alla loro diffusione. Inoltre, attraverso l'analisi si chiarisce quale delle due procedure ditrattamento standard deve essere applicata. Di tanto in tanto viene impiegato, per spiegazione dell'infestazione, anche un cane che rileva la presenza delle cimici. Questi cani sono addestrati come i cani antidroga. Spesso lavorano più rapidamente di un controllore umano. Tuttavia, non potranno mai sostituire l'occhio addestrato e l'esperienza del disinfestatore antiparassitario professionale.

La lotta avviene con il calore o con procedura a spruzzo

La procedura termica ThermoNox dura solo circa due giorni ed è completamente priva di veleni. Essa si basa sulla conoscenza che le uova, le ninfe e le cimici adulte vengono uccise, a partire da una temperatura di circa 42 °C, per l'effetto della coagulazione di sostanze proteiche. Questo metodo delicato richiede solo un tempo di preparazione ridotto e raggiunge tutti gli stadi di sviluppo, dalle uova alle larve, fino alle cimici indesiderate. Il secondo tipo di trattamento è un trattamento a spruzzo chimico.

Con esso le ninfe e le cimici adulte vengono uccise con diversi principi attivi. Le uova sopravvivono alla procedura. Per questo dopo due settimane è necessario un ulteriore trattamento. Esso serve ad uccidere anche le uova che nel frattempo si sono evolute in ninfe.

Consigli dell'esperto Anticimex

Dopo un viaggio all'estero e con il sospetto della presenza di cimici dei letti, non disfare il bagaglio sul tappeto o sul letto, ma preferibilmente sul balcone o in giardino.

La biancheria usata durante le ferie va lavata ad almeno 40 gradi oppure lasciata per qualche giorno nel congelatore imballata nella plastica.

Anche il bagaglio deve essere controllato con attenzione. In caso di un'infestazione il bagaglio deve essere preferibilmente spruzzato con un comune spray per insetti disponibile in commercio.

In caso di acquisto di mobili, materassi, quadri o tappeti usati è necessario effettuare un controllo accurato della presenza di cimici e, in caso di infestazione, trattarli prima di portare questi oggetti all'interno delle proprie quattro mura.

****

Informazioni su Anticimex Svizzera

Anticimex è l’azienda leader in Svizzera nel settore del trattamento e della prevenzione antiparassitari e nella protezione contro i volatili. Attraverso ispezioni e contratti di assistenza l'azienda crea ambienti interni ed esterni sicuri e sani per clienti commerciali e privati.

La sede principale di Anticimex Svizzera è a Glattbrugg (ZH). Una filiale è presente nella Svizzera occidentale a Vernier (GE). Il servizio esterno è suddiviso nelle otto regioni Zurigo, Aarau, Basilea, Berna, Svizzera orientale, Svizzera centrale, Ticino e Svizzera occidentale e in un team speciale per la protezione contro i volatili. L'Amministratore Delegato di Anticimex Svizzera è Manuel Wegmann. L'azienda offre lavoro ad oltre 50 collaboratrici e collaboratori. Grazie alla presenza a livello locale in tutta la Svizzera gli specialisti Anticimex sono sempre nelle vicinanze del cliente e tempestivamente in loco anche in casi di emergenza

Prima dell'acquisizione nell'anno 2013 da parte dell'azienda svedese Anticimex, attiva a livello internazionale, l'azienda era conosciuta in Svizzera con il nome ISS Pest Control. La casa madre di Anticimex fu fondata nel 1934 in Svezia. Oggi il gruppo è rappresentato in 15 paesi e ha oltre 3.500 collaboratori.

 

Materiale illustrativo

Le immagini ad alta risoluzione possono essere richieste presso il punto di contatto dei media.

Contatto stampa

Michela Bressan
Anticimex SA
T: 058 387 75 75, M: 079 281 86 69 Michela.bressan@anticimex.ch, www.anticimex.ch

Attalizzato: 2016-06-20 09:30

Le nostre politiche cookie vengono utilizzati solo per l'esperienza utente migliorata .