Numero verde: 800 482 320

Cimici dei letti

Vademecum per evitare "spiacevoli compagnie" durante e dopo le vacanze

Che siano lunghe vacanze o semplici day-off Anticimex mette in guardia sul fenomeno cimici dei letti e offre un vademecum di consigli

Avete trovato compagni di viaggio che "lasciano il segno"?

Cimici dei letti

Focus cimici dei letti

La presenza di questi ospiti piccoli e indesiderati è in continua crescita e ha i suoi picchi massimi in occasione di grandi spostamenti di persone, come le vacanze estive, invernali o i fsamosi "ponti".

Ad essere colpite sono infatti soprattutto le camere di alberghi, ostelli, pensioni, bed and breakfast e case, ma anche mezzi e luoghi pubblici molto affollati, come treni, autobus, metropolitane, taxi e sale d’attesa.

Contrariamente a quanto la maggior parte della gente pensa, la loro presenza non è causata da scarsa pulizia o igiene. Questi insidiosi insetti si nutrono di sangue, il preferito è quello umano e si spostano come clandestini annidandosi in bagagli, sedili degli aerei, vestiti e, una volta arrivati nella camera di albergo o a casa, colonizzano letti, mobili, tappezzerie e tende.

COSA FARE E NON FARE AL RITORNO A CASA

Nel caso di infestazione da cimici dei letti le prime cosa da fare sono: non farsi prendere dal panico e non perdere tempo!

Nell’immediato:

  1. Non appoggiare valige, borse o zaini sul letto quando si disfano i bagagli;
  2. Lavare i capi a 60° in lavatrice o portarli in lavanderia per il lavaggio a secco;
  3. Controllare la valigia, soprattutto le pieghe della fodera interna e in prossimità delle cuciture;
  4. Lavare i bagagli;
  5. Controllare e lavare le scarpe utilizzate durante il soggiorno.

Dopo qualche giorno:

  1. Verificare che su letto, lenzuola, materasso (soprattutto in prossimità delle cuciture), non vi siano macchioline nere: queste potrebbero rappresentare il passaggio delle cimici dei letti;
  2. Se trovate le macchioline nere controllate bene la camera, soprattutto vicino al letto: sulla testiera del letto, dietro i comodini, dietro la rete e successivamente anche negli altri locali della casa dove stanziate più tempo, come divano o poltrona;
  3. Non spostare vestiti, mobili e oggetti dalla stanza colpita dalle cimici, poiché si corre il rischio di trasportarle in altri ambienti e favorirne la diffusione;
  4. Non effettuare azioni di disinfestazione ‘fai da te’: l’applicazione di insetticidi può infatti causare la dispersione dei parassiti e quindi il peggioramento della situazione;
  5. Chiamare un’azienda specializzata per debellare l’infestazione che sappia agire con professionalità, valutando la situazione e mettendo in atto i trattamenti più adeguati/idonei.

Hai bisogno di informazioni? Ti ricontattiamo subito!

è richiesto
è richiesto
è richiesto

Questo sito usa cookies per fornirti una migliore esperienza di navigazione. Proseguendo la navigazione, accetti di ricevere tutti i cookies del sito.