Numero verde: 800 482 320

Tarli

Come proteggersi e prevenire la presenza di tarli?

Il pericolo è grave: sia nel caso di infestazione da Capricorno che da Tarlo domestico.

Il primo, il Capricorno, sia perché è difficile accertare l’attacco all’inizio, poiché lasciano la superficie intatta fino a quando non esce all’esterno per riprodursi, creando fori piuttosto piccoli rispetto alle dimensioni dell’insetto; sia per il diffondersi rapido dell'infestazione portata dagli adulti che volano. Il secondo, il tarlo domestico, perché l’adulto è molto piccolo e poco longevo. Se non lo si riconosce dal caratteristico rumore che produce dalla rosura danneggia gravemente l’interno della massa legnosa.  

Come in tutte le operazioni di controllo è opportuno adottare delle misure preventive al fine di evitare il manifestarsi delle infestazioni, o quantomeno quando l’insetto si manifesta, evitare che si propaghi con lo sviluppo di nuove e dannose generazioni. Risultano utili i trattamenti delle travature con prodotti specifici prima della loro installazione, che le rendono inospitali per la colonizzazione e lo sviluppo del parassita. Questi però hanno un’efficacia limitata nel tempo, quindi i trattamenti vanno ripetuti nel tempo.

DANNI

La superficie del legno non viene attaccata, fino al momento in cui l’adulto non decide di riprodursi. Per questo motivo è difficile individuare i tarli visivamente e quando ciò avviene il legno interessato potrebbe già essere seriamente danneggiato e provocare, nei casi più gravi, improvvisi crolli delle strutture e conseguentemente ingenti danni economici.

Per servizi di disinfestazione efficaci e sicuri è sempre bene affidarsi a personale esperto e qualificato.

Questo sito usa cookies per fornirti una migliore esperienza di navigazione. Proseguendo la navigazione, accetti di ricevere tutti i cookies del sito.