Numero verde: 800 482 320

Insetti primaverili: come combatterli

Comunicato Stampa 09/05/2017 05:04

I consigli per proteggere al meglio la propria casa e il proprio guardaroba dai piccoli intrusi che si presentano con l’arrivo della bella stagione

Milano, maggio 2017 – Clima altalenante per la bella stagione, che stenta a cominciare. Se i più speranzosi, infatti, hanno già effettuato il cambio dell’armadio alle prime avvisaglie di temperature in aumento, sono in tanti ad avere rimandato le fatidiche “pulizie di primavera”. Ai più pigri e pessimisti tocca ancora ribaltare cuscini e lenzuola, pulire con cura anche gli angoli più remoti di ogni singola stanza e darsi da fare, con fatica e olio di gomito, per far splendere casa ed eliminare eventuali “ospiti indesiderati”, come pesciolini d’argento, ragni, acari della polvere, scarafaggi e le temutissime tarme, che fanno spesso capolino nel momento in cui si riordinano i vestiti.

Come reagire di fronte a queste visite inattese?

Anticimex, azienda internazionale specializzata nel Pest Management e nei servizi di igiene ambientale, mette in luce preferenze e debolezze di questi piccoli quanto fastidiosi infiltrati, con un vademecum di consigli non solo su come risolvere il problema – se non si è ancora giunti all’infestazione –, ma addirittura su come prevenirlo. Alcuni di questi insetti, infatti, come gli acari della polvere e le blatte, possono rivelarsi particolarmente problematici, perché a causa dei loro allergeni, possono provocare asma o reazioni allergiche, per le persone più sensibili. Altri, come i ragni, possono essere addirittura alleati dell’uomo perché sono innocui per la salute e proteggono la casa da altri insetti.

I consigli per salvare il proprio ambiente domestico dai vari intrusi:

  • Mantenere accuratamente pulito l’ambiente domestico, gli acari (della polvere) sono infatti esseri microscopici che si nutrono dei residui organici che si accumulano nella polvere;
  • Alzare le tapparelle e arieggiare frequentemente: molti insetti domestici, come gli scarafaggi, oltre che gli acari della polvere, prediligono infatti ambienti umidi e bui;
  • Lavare accuratamente vestiti, cuscini, biancheria e asciugamani prima di riporli. Meglio proteggere tutto ciò che può costituire un invitante pasto;
  • Mettere al riparo gli indumenti chiudendoli in sacchetti con cerniere o negli appositi sacchetti sottovuoto, aiuterà anche a mantenere più pulito e privo di polvere l’ambiente circostante;
  • Utilizzare prodotti e trappole disponibili in commercio che accertano la presenza degli insetti e li eliminano, ma non sono sufficienti nel caso di infestazione a risolvere la problematica;
  • Se i rimedi casalinghi o "fai da te" non dovessero risolvere il problema o in caso di vere e proprie infestazioni, sarebbe opportuno rivolgersi agli esperti del settore della disinfestazione.

Per sconfiggere i propri nemici è necessario conoscerli.
Ecco l’identikit:

Acaro della polvere

Chi è?

Essere microscopico, la cui presenza può creare disturbi e reazioni allergiche ad alcune persone. Si nutre dei residui organici che si accumulano nella polvere, predilige gli ambienti umidi e in casa potrebbe trovarsi ovunque, soprattutto su letti o divani.

Che fare?

Proprio perché la presenza degli acari è connessa agli accumuli di polvere, è fondamentale mantenere accuratamente pulito l’ambiente domestico.

Tarma

Chi è?

Appassionata di capi pregiati, la tarma è uno dei peggiori nemici da affrontare al momento del cambio dell’armadio. Proprio quando si guarda con desiderio all’estate, ci si prepara a tirare fuori costume, ciabatte, secchiello e materassino e si salutano l’inverno e le basse temperature, riponendo maglioni e pellicce, ecco comparire questo temuto avversario, fanatico di “abbuffate di lusso”.

Cosa fare?

Non bisogna sottovalutare il problema poiché un esemplare può deporre numerose uova che, quando si schiudono, danno vita a un vero e proprio esercito di voraci larve, fameliche e agguerrite, che potrebbero nutrirsi proprio con il tuo guardaroba. A differenza di quanto si possa pensare è la larva il vero problema, non la - volgarmente chiamata - "farfallina". E’ fondamentale lavare accuratamente vestiti, cuscini, biancheria e asciugamani; successivamente metterli al riparo chiudendoli in sacchetti con cerniere o negli appositi sacchetti sottovuoto – aiuterà anche a mantenere più pulito e privo di polvere l’ambiente circostante, consentendo di guadagnare punti anche sugli altri fronti aperti con questa serie di nemici primaverili.

Per sferzare il colpo finale, in commercio esistono prodotti repellenti, come ad esempio la canfora, per prevenire insediamenti.

Pesciolino d’argento

Chi è?

Seppur inoffensivo, questo piccolo animaletto è tutto fuorché gradevole, quindi, meglio chiarire bene i rispettivi territori: questa è casa mia. Furbi e velocissimi, i pesciolini d’argento vivono in ambienti umidi e bui e si nutrono di materiali contenenti amidi, cellulosa e zuccheri, come carta, epitelio o tessuti di lana. Un’infestazione può persino causare danni a libri o stoffe.

Che fare?

Alzare le tapparelle, fare entrare il sole e arieggiare frequentemente: questi insetti domestici prediligono infatti ambienti umidi e bui. Togliamogli dunque il loro habitat naturale da sotto i piedi.

Scarafaggio

Chi è?

Tra gli insetti più antichi e resistenti che esistono sulla terra, gli scarafaggi, altrimenti noti come blatte, sono insetti notturni, che si nutrono di qualsiasi cosa, si riproducono molto velocemente e prediligono ambienti umidi e caldi. Oltre al fastidio provocato dalla loro presenza, questi insetti possiedono allergeni, capaci di causare asma e reazioni allergiche su persone sensibili.

Che fare?

Anche in questo caso la tattica migliore è tenere ben pulito l’ambiente domestico e arieggiare frequentemente.

Se vedete esemplari anche di giorno significa che c’è una forte infestazione in corso ed è il caso di intervenire con urgenza. 

Ragno

Chi è?

Frequenti, sebbene non troppo desiderati, i ragni presenti in ambiente domestico sono solitamente innocui per la salute dell’uomo e proteggono la casa da altri insetti – come zanzare, moscerini, le nostre terribili avversarie tarme, ecc. –. Capita di trovarli negli angoli più bui e remoti.

Che fare?

Anche in questo caso può valere la regola del tenere ben pulito, eliminando tutte le ragnatele presenti negli ambienti.

Pubblicato: 09/05/2017 05:04

Questo sito usa cookies per fornirti una migliore esperienza di navigazione. Proseguendo la navigazione, accetti di ricevere tutti i cookies del sito.